Percorsi pedonali-ciclabili lungo la ferrovia dell’Anapo

Nel 1998 la IRIS, insieme ad un gruppo di professionisti siciliani, è stata selezionata per la progettazione del Parco Letterario Salvatore Quasimodo, a seguito di un concorso nazionale promosso dalla Fondazione Ippolito Nievo con finanziamenti comunitari.
Abbiamo concepito il parco secondo un filo conduttore territoriale, in modo da riscoprire la poesia e la vita dell’autore tramite la percezione delle sensazioni nei luoghi che lo ispirarono e l’analisi delle loro peculiarità storiche, culturali e ambientali.

Il Cuore del parco è la Valle del Fiume Anapo e la necropoli di Pantalica (SR), dove, ai tempi di Quasimodo, era attiva la ferrovia Siracusa-Vizzini, ove peraltro lavorava il padre del poeta. Oggi la linea dismessa, che attraversa natura e paesaggi meravigliosi tanto da essere stata istituita riserva regionale, si presta per essere ottimamente utilizzata per la fruizione. A tal fine, nel nostro progetto del Parco Letterario, abbiamo previsto la destinazione del
tracciato a percorso ciclo-pedonale, valutandone l’adeguamento, gli itinerari interconnessi e la riqualificazione di alcune strutture di valore storico e architettonico, come gli edifici delle stazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *